Pasqua in Toscana, dalla Lunigiana alla Garfagnana


A partire da € 395  Minimo 25 partecipanti

NOTE IMPORTANTI

  • Quotazione e programma potranno subire variazioni a causa di ulteriori restrizioni Covid-19 subentrate in un secondo momento all’elaborazione del presente programma.
  • Gli ingressi indicati a parte nel programma di viaggio o inclusi nella quota di partecipazione sono soggetti a riconferma in base alla disponibilità all’atto della realizzazione del gruppo.
  • L’ordine delle visite potrà subire variazioni per ragioni operative fermo restando la loro effettuazione.

Supplemento camera singola                                      € 60

Supplemento quota minimo 20 persone                  € 30

ASSICURAZIONE ANNULLAMENTO FACOLTATIVA: Copertura per cause medico-certificabili incluso positività al Covid-19 (non copre patologie pre-esistenti) € 25

Itinerario: Trento, Pontremoli, Borgo a Mozzano, Barga, Castelnuovo di Garfagnana, Castiglione di Garfagnana, Fosdinovo, Castello di Malaspina, Trento   
Mezzo: Pullman   

Partenze

Dal 30/03/2024   al 01/04/2024  
Durata: 3 giorni (2 notti)   
Partenza da: Trento  
Quota: € 395  

Descrizione

1° GIORNO: TRENTO – PONTREMOLI – VERSILIA
PUNTI DI CARICO PULLMAN GRAN TURISMO
Ore 06.00: partenza da Pergine Piazzale Gavazzi.
Ore 06.30: partenza da Trento, Piazza Dante-Palazzo della Regione o parcheggio ex area Zuffo.
Ore 07.00: partenza da Rovereto, Stazione ferroviaria o Casello autostradale di Rovereto sud.
Orari definitivi saranno comunicati con circolare informativa 5 giorni prima della partenza.
Partenza per la Lunigiana. Inizio delle visite con la città di Pontremoli. Situata lungo la Via Francigena, antica strada che collegava Canterbury a Roma, è definita come una delle porte d’ingresso della Toscana. In pieno centro storico si trova la concattedrale di Santa Maria Assunta (ingresso gratuito), una chiesa costruita nel 1600 in stile barocco, nonostante il rifacimento della facciata a fine 800. All’interno si possono ammirare magnifici stucchi ottocenteschi e tra le opere presenti si segnalano la nascita della Vergine di Giovanni Domenico Ferretti e l’Annunciazione di Giuseppe Bottani. Sempre nel cuore della cittadina si trova la torre di Pontremoli (visita solo esterna), unica parte ancora visibile dell’antica fortezza medievale di Cazzaguerra. Viene chiamata da tutti Campanone per via della sua campana, installata sulla cima sin dall’anno della sua costruzione con lo scopo di avvisare i cittadini di eventuali pericoli. Pranzo libero in corso di escursione. La visita prosegue al Castello del Piagnaro, testimonianza molto importante della Pontremoli medievale. Si tratta di una grossa struttura difensiva costruita sulla collina a nord del centro abitato. Originariamente era parte del sistema difensivo cittadino, mentre oggi appartiene al circuito Associazione dei Castelli del Ducato di Parma, Piacenza e Pontremoli. Al piano inferiore è ospitato il museo delle statue stele lunigianesi, un museo archeologico che espone numerose statue di tipo stele, risalenti soprattutto all’età del bronzo, ritrovate nel territorio della Lunigiana e che costituiscono un patrimonio antico e misterioso. Il museo offre ai visitatori la possibilità di intraprendere un viaggio affascinante ed emozionante alla scoperta di queste antiche testimonianze scolpite nella pietra arenaria. Un’occasione unica per avvicinarsi ad un patrimonio antico e affascinante che ha suscitato interesse e curiosità nel corso dei secoli. Al termine della visita proseguimento per la Versilia o dintorni, sistemazione nelle camere riservate. Cena e pernottamento.

2° GIORNO: GARFAGNANA
Pensione completa. Dopo la prima colazione, partenza per la visita guidata dell’intera giornata alla scoperta della Garfagnana, piccolo scrigno situato tra le Alpi Apuane e gli Appennini. Letteralmente, Garfagnana significa “Grande Foresta” ed è così che appariva secoli fa. In questa immensa massa verde compaiono, quasi all’improvviso arroccati su una collina, adagiati sugli altopiani che degradano verso il fiume, a strapiombo su vertiginose pareti rocciose, i numerosi, piccoli centri abitati che caratterizzano la valle. Tra le strette vie carraie, all’interno delle medievali mura difensive, il tempo scorre lento; i ritmi sono quelli di altri tempi, i giochi dei ragazzi gli stessi da secoli, le “botteghe” hanno un profumo antico. Il primo paese che incontrerete nella Valle del Serchio è Borgo a Mozzano, famoso per la presenza del Ponte del Diavolo così chiamato per una leggenda che la lega alle sue origini. Si credeva che la marcata asimmetria delle sue arcate fosse stata costruita con l’aiuto del demonio, che avrebbe preteso in cambio della costruzione del ponte, l’anima di chi per primo l’avesse attraversato. Per imbrogliare il diavolo, i paesani avrebbero fatto passare una capra e non un essere umano, così per ripicca la Bestia avrebbe modificato in modo incongruo l’ampiezza delle arcate.
Proseguiremo per Barga, uno dei Borghi più belli d’Italia nonché cittadina insignita del riconoscimento di Città Slow e Bandiera Arancione del Touring Club Italiano. Immancabile è l’associazione di Barga al poeta Pascoli che l’ha sempre considerata sua città adottiva, motivo per cui volle essere seppellito qui dopo la sua morte avvenuta a Bologna nel 1912. In realtà, la cappella si trova vicino a Barga, precisamente a Castelvecchio Garfagnana, dove oggi sorge un museo che conserva alcune sue opere. A Barga si trova anche il famoso Teatro dei Differenti (visita esterna), teatro in cui Pascoli pronunciò il suo famoso discorso a favore della Guerra Libica del 1911. Pranzo in ristorante. Il pomeriggio sarà dedicato a Castelnuovo di Garfagnana, cuore verde della Grande Foresta. Sicuramente da non perdere è la vista della Rocca Ariostesca (ingresso non incluso) che domina Piazza Umberto I e deve il suo nome al poeta Ludovico Ariosto che vi soggiornò, dal 1522 al 1525, in qualità di governatore della provincia estense di Garfagnana. Di notevole interesse è anche il Duomo intitolato ai Santi Pietro e Paolo costruito nel 1500 sulle rovine di una chiesa romanica del XI secolo. Ultima tappa della giornata sarà Castiglione di Garfagnana, da sempre legata al suo passato militare. La fondazione del paese risale infatti all’epoca romana che qui installarono un primitivo Castrum, poi cresciuto in epoca longobarda e franca. A seguito delle conquiste napoleoniche del 1806, Castiglione fu assegnata al Principato di Lucca, è per questo motivo che lo stemma del paese porta il leone sul fondo rosso e bianco della Repubblica di Lucca. Ancora oggi è visibile la splendida fortezza rimasta intatta nei secoli. Rientro in hotel per la cena e il pernottamento.

3° GIORNO: FOSDINOVO – TRENTO
Dopo la prima colazione, partenza per la continuazione delle visite in terra Lunigiana. Visita guidata di Fosdinovo. Fosdinovo domina ancora oggi, dall’alto dei suoi 550 metri di altitudine, gran parte della costa Tirrenica sottostante e della val di Magra che si apre alle sue spalle. La posizione era ideale per controllare lo sbocco al mare della Lunigiana e delle sue strade e valichi appenninici, fra le più frequentate del Medioevo. L’origine del nome è controversa, chi lo fa derivare dal fosso scavato a difesa delle mura sul lato verso il mare e chi lo riferisce al passaggio che dal borgo si apre verso la Lunigiana interna e l’Appennino. La posizione in collina, il clima temperato e la ricca vegetazione permettono ai villeggianti un riparo dalla calura della città durante il periodo estivo. La visita prosegue al Castello di Malaspina, un luogo unico, raffinato e accogliente. Il percorso guidato si snoda attraverso la sala del trono, la sala da pranzo e il grande salone centrale. Molto suggestiva è la stanza del fantasma, leggenda narra che la giovane figlia del marchese Malaspina si innamorò del figlio dello scudiero e tra i due nacque una relazione segreta. Le conseguenze alla scoperta di questa relazione furono tragiche, infatti la giovane si rifiutò di prendere i voti e di rinnegare il suo amore e venne dunque murata viva fino alla sua morte. Tra i visitatori del castello non mancano coloro che affermano di aver visto la giovane donna con una veste bianca camminare per le stanze del grande maniero antico. Di particolare fascino infine c’è la camera di Dante, dove dormì il sommo poeta per diversi mesi dopo l’esilio di Firenze nel 1306. Pranzo libero. Al termine delle visite partenza per il rientro ai luoghi di provenienza. Cena libera. Termine dei servizi.


COSA E’ COMPRESO

·         Viaggio in pullman Gran Turismo;

·         Sistemazione in Hotel 3/4 stelle in Versilia o dintorni;

·         Trattamento di mezza pensione in hotel, bevande incluse;

·         Pranzo in ristorante il giorno di Pasqua, bevande incluse;

·         Visite guidate come da programma;

·         Ingresso al Castello del Piagnaro;

·         Ingresso al Museo delle Statue Stele Lunigianesi;

·         Ingresso al Castello Malaspina (durata visita guidata circa 50 minuti);

·         Auricolari per le visite guidate;

·         Accompagnatore del Centro Turistico Acli;

·         Assicurazione medico-bagaglio incluso copertura cover stay.


COSA NON E’ COMPRESO

·         Assicurazione annullamento;

·         Pasti indicati come liberi o non menzionati nel programma;

·         Bevande non menzionate ai pasti o extra, le mance e gli extra personali;

·         Eventuali ingressi e servizi guida non menzionati nel programma o alla voce la quota comprende;

·         Eventuale tassa di soggiorno se prevista dall’amministrazione locale;

·         Tessera Cta;

·         Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “la quota di partecipazione comprende”.

 

Documenti necessari:
· CARTA DI IDENTITÀ in corso di validità

I nostri contatti

AcliViaggi Trento Via Roma, 6 0461/1920133 Da lunedì a venerdì: 09.00-12.30 / 15.00-19.00;
Sabato: 09.30-12.30
GuidaVacanze Cles Via C. A. Martini, 1 0463/423002 Da lunedì a venerdì: 09.00-12.00 / 15.00-19.00;
Sabato: 09.30-12.30
CTA Rovereto Via Paoli, 1 0461/1920133 Lunedì, martedì e mercoledì: 09.00-12.00
CTA Pergine Valsugana Via degli Alpini, 9 0461/1920133 SU APPUNTAMENTO Giovedì: 09.00-11.30
CTA Cavalese Via Sorelle Sighel, 2 0461/277277 SU APPUNTAMENTO Venerdì: 09.00-11.00

E-mail unica: acliviaggi@aclitrentine.it

La legge italiana punisce con la pena della reclusione i reati inerenti alla prostituzione e alla pornografia minorile, anche se gli stessi sono commessi all’estero. Comunicazione obbligatoria ai sensi della legge 3 agosto 1998, n.269.

TESSERAMENTO CTA 1° GENNAIO-31 DICEMBRE 2024 – QUOTA IN DEFINIZIONE
Le iniziative sono riservate ai soci del CTA (Centro Turistico ACLI).

Modalità per le prenotazioni

LE PRENOTAZIONI VANNO EFFETTUATE ALMENO 40 GIORNI PRIMA DELLA PARTENZA E SONO VALIDE, SALVO DISPONIBILITÀ, SOLO SE ACCOMPAGNATE DA UN ACCONTO DI € 130.

  • SALDO 30 GIORNI PRIMA DELLA PARTENZA.

Le penali per l’eventuale recesso al viaggio da parte del viaggiatore verranno applicate secondo le modalità riportate nelle condizioni generali di viaggio (http://www.acliviaggi.it/condizioni-generali/) oppure richieste direttamente presso i nostri uffici. In caso di viaggi in collaborazione con altri Tour Operator seguiranno le condizioni generali di viaggio di ogni singolo fornitore. Ogni variazione o disdetta dovrà pervenire per iscritto ad AcliViaggi.
Preghiamo segnalare all’atto della prenotazione eventuali intolleranze alimentari o allergie.

PRENOTAZIONI E PAGAMENTI

Le prenotazioni si effettuano presso i nostri uffici o via e-mail. È possibile effettuare l’acconto/saldo del viaggio anche a mezzo bonifico bancario sul nostro conto corrente presso la Cassa di Trento con queste coordinate:

INTESTATO A: ACLI VIAGGI SRL
CODICE IBAN: IT 12 Y 08304 01807 00000 7383197
CAUSALE: COGNOME/NOME dei partecipanti, destinazione

TARIFFE, QUOTE E MODALITA’ DI CONFERMA/ANNULLAMENTO VIAGGIO

Le quote di partecipazione per le iniziative all’estero sono stabilite in base ai tassi dei cambi ed ai costi in vigore al momento della redazione dei programmi di viaggio o soggiorno. Eventuali adeguamenti carburante/valutari o variazioni di quota saranno comunicati entro 20 giorni data partenza. Nel caso in cui il numero di persone iscritte risulti inferiore alla base minima indicata nella tabella dei prezzi, l’organizzatore comunica il recesso dal contratto al viaggiatore non più tardi di 20 giorni prima dell’inizio del pacchetto in caso di viaggi che durano più di 6 giorni, di 7 giorni prima dell’inizio del pacchetto in caso di viaggi che durano tra 2 e 6 giorni, di 48 ore prima dell’inizio del pacchetto nel caso di viaggi che durano meno di due giorni.


ASSICURAZIONE CONTRO LE PENALITÀ DI ANNULLAMENTO

Al momento dell’iscrizione al viaggio si consiglia vivamente la stipula di una polizza assicurativa per la copertura delle spese derivanti dalle penali applicate per l’eventuale annullamento del viaggio/soggiorno. AcliViaggi offre diverse possibilità assicurative.
Ricordiamo che l’acconto versato all’atto della prenotazione viaggio NON COPRE la penale per eventuale annullamento viaggio/soggiorno al di sotto dei 40 giorni ante partenza. Pertanto in caso di annullamento viaggio/soggiorno si rimanda alle penali applicate come da nostre condizioni generali.

Organizzazione Tecnica: Acli Viaggi S.r.l.

Richiesta prenotazione

Richiesta informazioni e/o prenotazione

    Il tuo messaggio:

     

     
    (* campo obbligatorio)
    Autorizzo il trattamento dei miei dati personali Per maggiori informazioni (* richiesto)

    Condividi: