Viterbo e la Tuscia

A partire da € 545  Minimo 25 partecipanti

Scegliere di viaggiare con AcliViaggi-Cta Trento significa avere sempre la certezza di essere seguiti con attenzione. Potrete godere del vostro viaggio in totale tranquillità nella consapevolezza che tutte le norme previste verranno scrupolosamente seguite.

GRUPPI MASSIMO 30/35 PERSONE per garantirvi la massima sicurezza.
PULLMAN-TRENO: sanificati in conformità ai protocolli previsti dal Ministero della Salute. Utilizzo della mascherina.
HOTEL: selezionati con misure sanitarie previste a norma di legge.
RISTORANTI:   distanziamento fisico di 1 metro durante i pasti.
VISITE GUIDATE:   utilizzo auricolari per viaggi di più giorni per mantenere il  distanziamento fisico.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE  BASE 20 PERSONE € 585
Supplemento camera singola                                               € 115
ASSICURAZIONE ANNULLAMENTO FACOLTATIVA:             € 35
Copertura per cause medico-certificabili (non copre patologie pre-esistenti)

Itinerario: Trento, Caprarola, Viterbo, Bomarzo, Tarquinia, Tuscania, Trento   
Mezzo: Pullman   

Partenze

Dal 18/11/2021   al 21/11/2021  
Durata: 4 giorni (3 notti)   
Partenza da: Trento  
Quota: € 545  

Descrizione

1° GIORNO: TRENTO – CAPRAROLA – VITERBO o dintorni
Ore 06.00: partenza in pullman Gran Turismo da Trento, Piazza Dante-Palazzo della Regione o parcheggio ex area zuffo.
Ore 06.30: partenza in pullman da Rovereto, Stazione ferroviaria o Casello autostradale di Rovereto sud.
Orari e luoghi definitivi saranno comunicati con circolare informativa 5 giorni prima della partenza.
Partenza via autostrada alla volta di Caprarola. Pranzo libero in corso di viaggio. All’arrivo, incontro con la guida e ingresso al Palazzo Farnese di Caprarola, modello architettonico di grande originalità, considerato uno dei capolavori del Rinascimento italiano. Progettato dal Vignola, rappresenta una riuscita fusione tra un’imponente struttura difensiva ed un’elegante dimora residenziale. Il cardinale Alessandro Farnese chiamò attorno a sé i più grandi esponenti del Manierismo italiano ad eseguire un ciclo di affreschi di grande bellezza.
Sono presenti una grande varietà di ambienti fastosamente decorati che seguono una precisa scelta poetica, gestita dai letterati del tempo. L’architettura, i cicli pittorici, la trasformazione urbanistica di Caprarola e i grandi artisti che vi hanno lavorato testimoniano la grandezza della famiglia Farnese. Al termine trasferimento in Hotel a Viterbo o dintorni. Cena e pernottamento.

2° GIORNO: VITERBO – BOMARZO – VITERBO
Mezza pensione. Dopo la prima colazione partenza per la visita guidata dell’intera giornata al Parco dei Mostri di Bomarzo, a Villa Lante a Bagnaia e al Santuario della Madonna della Quercia. Pranzo libero in corso di escursione. Si inizia con l’ingresso al Parco dei Mostri di Bomarzo. Il Sacro Bosco, noto anche come Parco dei Mostri per la presenza di sculture grottesche disseminate in un paesaggio surreale, è il più antico parco di sculture del mondo moderno. Pier Francesco Orsini, detto Vicino, lo realizzò a partire dalla metà del XVI secolo e concluse la prima parte dei lavori già nel 1552. Vicino, signore di Bomarzo sino al 1581, fece scolpire le rocce sul posto, animandole e dandogli forme, a volte minacciose e a volte suadenti, di oniriche creature. Il Bosco si differenzia dai giardini all’italiana e, pur inserendosi nella cultura architettonica-naturalistica del secondo Cinquecento, costituisce un unicum, dando vita a un labirinto ermeneutico di silenzi, allusioni e illusioni. Le sculture sono svincolate da vicendevoli rapporti prospettici o proporzionali. La compostezza classica lascia il passo al gusto manierista per il bizzarro e, con i suoi elementi giganteschi, determina un rapporto sconcertante con la natura. Proseguimento per Villa Lante a Bagnaia, la quale è, assieme a Bomarzo, uno dei più famosi giardini italiani a sorpresa manieristici del XVI secolo. Pur in mancanza di documentazione contemporanea, la sua ideazione è attribuita a Jacopo Barozzi da Vignola. Per chi vi arriva dopo aver visitato Villa Farnese a Caprarola la prima notevole impressione è la differenza tra le due ville del Vignola, pur erette nella stessa area, nello stesso periodo e nello stesso stile architettonico: le somiglianze fra i due monumenti sono poche. Nel 2011 è stata votata “Parco più bello d’Italia”. La costruzione cominciò nel 1511, ma fu portata a termine intorno al 1566 su commissione del cardinale Gianfrancesco Gambara. La villa è conosciuta come “Villa Lante”. Tuttavia non ha acquisito questo nome se non quando, nel XVII secolo, passò nelle mani di Ippolito Lante Montefeltro della Rovere, Duca di Bomarzo, quando la costruzione aveva già 100 anni di vita. Infine, raggiungiamo il Santuario della Madonna della Quercia, considerato il secondo santuario mariano più importante della cristianità dopo quello di Loreto. Imperatori e decine di pontefici vennero a rendere omaggio alla Madonna della Quercia e Benedetto XVI fu solo l’ultimo in ordine di tempo. Appena varcata la soglia del portale balza subito all’occhio l’immenso soffitto ligneo a lacunari completamente rivestito da sessanta chili d’oro, il primo proveniente dalle Americhe e donato da Papa Paolo III Farnese come ex voto alla Madonna della Quercia. L’importanza del santuario si deve ai numerosi miracoli compiuti dalla Madonna della Quercia, la cui icona qui è dipinta su una tegola custodita all’interno del santuario. Questo luogo di culto è stato costruito da grandissimi architetti del Rinascimento, decorato da numerosi pittori e impreziosito da quella che si crede un’opera giovanile di Michelangelo. Concluderemo la nostra giornata con il trasferimento a Viterbo per una passeggiata nel centro storico con particolare attenzione al rione S. Pellegrino, autentico gioiello medievale e rinascimentale dove il tempo sembra essersi fermato. Viterbo è definita da secoli la città dei Papi, in memoria del periodo in cui la sede papale fu appunto spostata in questa città che ancora porta i segni di quel fasto, pur avendo origini ancora più antiche. La “Città dei Papi”, capoluogo di antica origine etrusca e di grandi tradizioni storiche, conserva un assetto monumentale tra i più importanti del Lazio: aristocratici palazzi, monumenti ricchi di opere d’arte di spiccato interesse, suggestivi quartieri medievali, chiese e chiostri di varie epoche, torri slanciate ed eleganti fontane in peperino (la tipica pietra delle costruzioni viterbesi). Rientro in Hotel, cena e pernottamento.

3° GIORNO: VITERBO – TARQUINIA – TUSCANIA
Mezza pensione. Dopo la prima colazione partenza per la visita guidata dell’intera giornata alla Necropoli Etrusca di Tarquinia, al Museo Nazionale di Palazzo Vitelleschi e a Tuscania. Pranzo libero in corso di escursione. La necropoli Monterozzi di Tarquinia è uno dei più notevoli siti etruschi del pianeta e con i suoi 130 ettari di superficie è il più esteso che si conosca. Contiene oltre 6000 sepolcri scavati nella roccia, di cui circa duecento sono tombe dipinte, motivo per cui nel 2004 il sito di Tarquinia è stato insignito del riconoscimento UNESCO.
Questi dipinti, di cui il più antico risale al VII secolo a.C., sono l’unica importante testimonianza di arte classica del periodo pre-romano esistente nel bacino del Mediterraneo.
Il settore aperto al pubblico della necropoli di Tarquinia conserva circa venti camere funerarie etrusche dipinte con scene di vita quotidiana, ricchi banchetti, danzatori, musici ed esponenti dell’alta società riccamente abbigliati intenti a osservare giochi organizzati in loro onore o ritratti mentre giungono ad accogliere i loro cari nel regno dell’aldilà. Mostri, demoni e divinità infernali, animali di ogni genere e scene altamente erotiche raccontano la vita dei nostri antenati con colori ancora oggi brillanti.

Due informazioni importanti:
·         le tombe sono scavate nella roccia e per arrivare alla porta di ingresso è necessario scendere scale in ferro o in pietra. Indossa calzature idonee prima di cominciare la visita guidata.
·         Non ci si entra dentro! La fragilità delle pitture va tutelata con temperatura e umidità controllate. Ecco perché le pitture si ammirano da una porta a vetri installata al termine delle scale.

Continuazione per il Museo Archeologico di Tarquinia. Si tratta di uno dei più importanti e più ricchi musei di arte etrusca del mondo, situato nel quattrocentesco Palazzo Vitelleschi nel centro di Tarquinia, dove le collezioni sono ospitate sui tre piani. Al termine, passeggiata nel centro storico di Tarquinia, dove vi sembrerà di fare un tuffo nel suo passato medievale, visibile oggi in ogni vicolo: palazzi gotici, chiese e torri romaniche fanno da cornice al torrione cilindrico detto “di Matilde di Canossa” che si affaccia sulla chiesa di S. Maria in Castello, l’edificio medievale più rappresentativo. Tarquinia conserva estesi tratti delle mura trecentesche e molto interessante è il sistema difensivo quattrocentesco che si trova accanto al torrione cilindrico e che chiudeva i nemici in una vera e propria trappola. Per concludere la nostra giornata visiteremo il centro storico di Tuscania. Tuscania è un centro noto fin dall’antichità, un tempo era nota con il nome di Toscanella, e ricopriva una posizione strategica tra la valle del fiume Marta e il fiume Capecchio. Il territorio su cui sorge è molto caratteristico grazie ai 7 colli di tufo che lo costituiscono, e il tufo è anche stato uno dei principali materiali utilizzati per le costruzioni del passato. Si passeggerà per le vie ed i vicoli tra casa aristocratiche, torri e fontane con una tappa al Parco Lavello da dove si potrà godere di un panorama mozzafiato sul Colle di San Pietro prima di rientrare in Hotel. Cena e pernottamento.

4° GIORNO: TRENTO – CIVITA DI BAGNOREGIO – TRENTO
Dopo la prima colazione, partenza per la visita guidata di Civita di Bagnoregio. Visitare Bagnoregio è sicuramente una delle esperienze più entusiasmanti che si possa fare nel territorio della Tuscia. La bellezza della sua Civita, nota come “la città che muore”, rende questo piccolo comune del Viterbese una meta ambita dal turismo nazionale e internazionale. Ogni anno più di 700mila persone da tutto il mondo arrivano qui per vedere da vicino una bellezza antica, che sfida il tempo e l’erosione dello sperone tufaceo su cui è posizionata. Tutt’intorno la Valle dei Calanchi, uno spettacolo meraviglioso figlio del vento e della pioggia. Il paese sta vivendo una grande fase di crescita, legata essenzialmente allo sviluppo turistico che sta facendo da traino a tutto l’indotto dell’accoglienza e del benessere del turista. Attraversare il paese, dall’aspetto Rinascimentale, a piedi è il modo migliore per respirare il clima più autentico della provincia italiana. Si può decidere di percorrere Corso Mazzini, dove hanno preso vita caratteristici negozietti, e scendere così fino al Belvedere oppure concedersi un po’ più di tempo per scendere nei piccoli vicoli alla ricerca di panorami mozzafiato. Pranzo in ristorante. Al termine partenza per il rientro ai luoghi di partenza. Cena libera. Termine dei servizi.

NOTA BENE: Quotazione e programma potrebbero subire variazioni a causa di ulteriori restrizioni Covid-19 subentrate in un secondo momento all’elaborazione del presente programma.

LA QUOTA DI PARTECIPAZIONE COMPRENDE:
– Viaggio in pullman Gran Turismo;
– Sistemazione in Hotel 4 stelle a Viterbo o dintorni;
– Trattamento di mezza pensione in hotel dalla cena del primo giorno alla prima colazione dell’ultimo giorno, ¼ vino e ½ acqua a persona a pasto;
– Pranzo in ristorante il 4° giorno con bevande incluse;
– Ingresso e visita guidata di Villa Farnese a Caprarola;
– Intera giornata di visita guidata a Bomarzo, Villa Lante di Bagnaia, Basilica della Madonna della Quercia;
– Ingresso al Parco dei Mostri;
– Ingresso a Villa Lante;
– Intera giornata di visita guidata a Tarquinia e Tuscania;
– Ingresso alla Necropoli Etrusca di Tarquinia (Cappella + Museo);
– Ingresso e visita guidata a Civita di Bagnoregio;
– Navetta per Civita;
– Auricolari per le visite guidate;
– Accompagnatore volontario Cta;
– Assicurazione medico-bagaglio.

LA QUOTA DI PARTECIPAZIONE NON COMPRENDE:
– Assicurazione annullamento;
– Altri ingressi a musei o luoghi visitati non menzionati nel programma;
– Pasti indicati come liberi o non menzionati nel programma;
– Bevande non menzionate ai pasti o extra, le mance e gli extra personali;
– Servizi guida non menzionati nel programma;
– Eventuale tassa di soggiorno se prevista dall’amministrazione locale;
– Tutto quanto non espressamente indicato alla voce “la quota di partecipazione comprende”.

LE NOVITA’ DI ACLIVIAGGI
ASSICURAZIONI: per il 2021 abbiamo inserito nella nostra polizza sanitaria la nuova garanzia “Cover Stay”. Nello specifico Cover Stay è la soluzione che aiuta gli assicurati nei casi in cui sia disposto il fermo sanitario nella destinazione prescelta da parte delle Autorità Locali, garantendo il rimborso dei maggiori costi essenziali e indispensabili per vitto e sistemazione alberghiera sostenuti dall’Assicurato per la permanenza forzata in loco e per i titoli di viaggio per il rientro nel territorio italiano. Anche per l’assicurazione annullamento facoltativa è stata introdotta la copertura in caso di recesso per positività al Covid-19. Consigliamo vivamente di richiederla all’atto della prenotazione.
Ricordiamo i Signori Partecipanti che l’assicurazione non copre le patologie pre-esistenti.

NOTA BENE: Nel caso di chiusura delle Regioni disposta dal Ministro della Salute, il viaggio verrà annullato e totalmente rimborsato.

AURICOLARI: Altra novità che ricordiamo, dallo scorso ottobre abbiamo inserito gli auricolari durante le visite guidate dei viaggi in Italia e di qualche viaggio in Europa per garantire maggiormente il distanziamento fisico tra le persone negli spostamenti in gruppo oltre che per migliorare la comunicazione con le guide.

PENALI ANNULLAMENTO IN CASO DI RECESSO DAL CONTRATTO DA PARTE DEL VIAGGIATORE
VIAGGI IN PULLMAN E IN TRENO DI NOSTRA ORGANIZZAZIONE

15% della quota di partecipazione e dei supplementi fino a 60 giorni prima della partenza;

30% della quota di partecipazione e dei supplementi da 59 a 30 giorni prima della partenza;

50% della quota di partecipazione e dei supplementi da 29 a 15 giorni prima della partenza;

75% della quota di partecipazione e dei supplementi da 14 giorni a 5 giorni prima della partenza;

Dopo tali termini 100% della quota di partecipazione e dei supplementi.

Quote gestione pratica, tessera CTA, biglietteria in generale prevista per il viaggio (treno, aereo o musei/luoghi visitati) ed eventuali polizze assicurative stipulate non sono mai rimborsabili.

Le condizioni generali di contratto sono visionabili/stampabili sul nostro sito www.acliviaggi.it

NOTA BENE: CERTIFICAZIONE VERDE/GREEN PASS

La Certificazione verde COVID-19 è richiesta in Italia per partecipare alle feste per cerimonie civili e religiose, accedere a residenze sanitarie assistenziali o altre strutture, spostarsi in entrata e in uscita da territori classificati in “zona rossa” o “zona arancione”.

Dal 6 agosto servirà, inoltre, per accedere a qualsiasi tipo di servizio di ristorazione al tavolo al chiuso, spettacoli, eventi e competizioni sportive, musei, istituti e luoghi di cultura, piscine, palestre, centri benessere, fiere, sagre, convegni e congressi, centri termali, parchi tematici e di divertimento, centri culturali e ricreativi, sale da gioco e casinò, concorsi pubblici.

Dal 1 luglio la Certificazione verde COVID-19 è valida come EU digital COVID certificate e rende più semplice viaggiare da e per tutti i Paesi dell’Unione europea e dell’area Schengen.

Per ulteriori informazioni o aggiornamenti si prega di consultare il sito https://www.dgc.gov.it/web/

DOCUMENTI
CARTA DI IDENTITÀ in corso di validità + Green Pass.

Modalità per le prenotazioni

Le prenotazioni vanno effettuate il prima possibile e sono valide, salvo disponibilità, solo se accompagnate da un acconto di € 180. SALDO 30 GIORNI PRIMA DELLA PARTENZA.  Le penali per l’eventuale annullamento del viaggio verranno applicate secondo le modalità riportate sulle condizioni generali di viaggio (https://www.acliviaggi.it/condizioni-generali/) oppure richieste direttamente presso i nostri uffici. Ogni variazione o disdetta dovrà pervenire per iscritto ad AcliViaggi.

Preghiamo segnalare all’atto della prenotazione eventuali intolleranze alimentari o allergie.

TARIFFE, QUOTE E MANCATO RAGGIUNGIMENTO NUMERO MINIMO PARTECIPANTI
Le quote di partecipazione per le iniziative all’estero sono stabilite in base ai tassi dei cambi ed ai costi in vigore al momento della redazione dei programmi di viaggio o soggiorno.
Eventuali adeguamenti carburante/valutari o variazioni di quota saranno comunicati entro 20 giorni data partenza.
Nel caso in cui il numero di persone iscritte risulti inferiore alla base minima indicata nella tabella dei prezzi, l’organizzatore comunica il recesso dal contratto al viaggiatore non più tardi di 20 giorni prima dell’inizio del pacchetto in caso di viaggi che durano più di 6 giorni, di 7 giorni prima dell’inizio del pacchetto in caso di viaggi che durano tra 2 e 6 giorni, di 48 ore prima dell’inizio del pacchetto nel caso di viaggi che durano meno di due giorni.

PRENOTAZIONI E PAGAMENTI
Le prenotazioni si effettuano presso i nostri uffici o contattandoci via e-mail. E’ possibile effettuare l’acconto/saldo del viaggio anche a mezzo bonifico bancario sul nostro conto corrente presso la Cassa Rurale di Trento – Sede, alle seguenti coordinate bancarie:
CONTO INTESTATO:   ACLI VIAGGI SRL
CODICE IBAN:            IT 12 Y 08304 01807 00000 7383197
CAUSALE:                   COGNOME/NOME dei partecipanti, destinazione

ASSICURAZIONE CONTRO LE PENALITÀ DI ANNULLAMENTO
Al momento dell’iscrizione al viaggio si consiglia vivamente la stipula di una polizza assicurativa per la copertura delle spese derivanti dalle penali applicate per l’eventuale annullamento del viaggio/soggiorno. AcliViaggi offre diverse possibilità assicurative. RICORDIAMO che l’acconto versato all’atto della prenotazione viaggio NON COPRE la penale per eventuale annullamento viaggio/soggiorno al di sotto dei 40 giorni ante partenza. Pertanto in caso di annullamento viaggio/soggiorno si rimanda alle penali applicate come da nostre condizioni generali.

TESSERAMENTO CTA
Le iniziative sono riservate ai soci del CTA. (Centro Turistico ACLI). Le persone non iscritte devono richiedere la tessera presso i nostri uffici, il cui costo è di € 15 (nuova validità 1° gennaio-31 dicembre).
Costo bollino Cta, in convenzione, per i tesserati ACLI (tessera valida per l’anno in corso) € 6

I NOSTRI CONTATTI
ACLIVIAGGI Sede Trento:     Via Roma, 6                0461/1920133 – e mail: acliviaggi@aclitrentine.it
ORARIO:                      da LUNEDI’ a VENERDI 09.00-12.00 / 15.00-18.00
CTA ROVERETO:                     Via Paoli, 1                 0461/1920133 – e mail: acliviaggi@aclitrentine.it
ORARIO:                  MARTEDI’ 09.00-12.00 E MERCOLEDI’ 09.00-11.00
SOLO SU APPUNTAMENTO
CTA PERGINE VALSUGANA: Via degli Alpini, 9        0461/1920133 – e mail: acliviaggi@aclitrentine.it
ORARIO:                      GIOVEDI’ 09.00-11.30               SOLO SU APPUNTAMENTO
CTA CAVALESE:                      Via Sorelle Sighel, 2 – 0461/277277 – e mail: acliviaggi@aclitrentine.it
ORARIO:                      VENERDI’ 09.00-11.00               SOLO SU APPUNTAMENTO

NUOVO PUNTO VENDITA
GUIDAVACANZE CLES:          Via Carlo Antonio Martini, 1 – 0463/423002 – e mail: info@guidavacanze.it
ORARIO:           da LUNEDI’ a VENERDI 09.00-12.00 / 15.00-18.00

Organizzazione Tecnica: Acli Viaggi S.r.l.

La legge italiana punisce con la pena della reclusione i reati inerenti alla prostituzione e alla pornografia minorile, anche se gli stessi sono commessi all’ estero. Comunicazione obbligatoria ai sensi della legge 3 agosto 1998, n.269

Richiesta prenotazione

Condividi: